Rigatoni all'amatriciana

Amatriciana con i rigatoni

Ingredienti

  • Spaghetti grandi (tipo vermicelli Barilla), o rigatoni, 400 gr
  • Guanciale (possibilmente di Norcia), 350
  • Pomodori pelati, 500 gr
  • Vino bianco, un bicchiere
  • Pecorino 100 gr
  • Olio
  • Sale
  • Peperoncino
Dosi per:
4
Tempo:
45 minuti

L’amatriciana  è uno di quei piatti che esiste in numerose varianti, chi preferisce gli spaghetti ai bucatini,  chi la fa con la cipolla, chi ci mette la pancetta invece del guanciale…insomma ognuno sembra avere la sua versione, questa è la mia!

Per una versione veloce e pratica della ricetta, potete guardare la video ricetta, che riassume in 5 fasi fondamentali la sua preparazione:

[youtube id=”MWNsgXuBhxk” width=”620″ height=”360″]

Come preparare l’amatriciana:

Mettere sul fuoco una casseruola d’acqua per bollire gli spaghetti o io rigatoni; prendere quindi un tegame di metallo e far soffriggere a fuoco medio/alto  il guanciale tagliato a listarelle o a tocchetti, l’importante è che sia spesso, non sottile. Quando il grasso diventa trasparente, aggiungere il bicchiere di vino bianco e, lasciando il fuoco medio/alto, farlo evaporare.

amatriciana
amatriciana

Togliere quindi tutto il guanciale e riporlo in una ciotola coperta, in modo che si manterrà caldo. Aggiungere i pelati avendo l’accortezza di sfilettarli con le mani, eliminando il picciolo. Far cuocere a fuoco basso per cinque minuti, aggiungere quindi il pecorino ed il peperoncino. Dopo altri 5 minuti di cottura assaggiare il sugo per correggere eventualmente di sale (il sale non era ancora stato messo perchè il pecorino essendo saporito potrebbe aver fatto già raggiungere un livello accettabile).  Scolare la pasta 2 minuti prima della fine della cottura e farla mantecare nel sugo, con la fiamma un pò alta, per i restanti 2 minuti facendo attenzione a girare di continuo.

Amatriciana con pecorino
Amatriciana con pecorino

Servire se si vuole con altro pecorino.

Rigatoni all'amatriciana
Rigatoni all’amatriciana

Inserisco infine una lista di ristoranti romani dove, dalle testimonianze, l’amatriciana risulta particolarmente rinomata…beh mi toccherà andare a verificare di persona!:

 AGATA E ROMEO :  via Carlo Alberto 45– tel.06.4466115
 ARCANGELO  : via Belli 59 – tel. 06.3210992
 BRO : via Alessandro Toja 2 – 06.5813500
 CONVIVIO TROIANI :  vicolo dei Soldati 21 – tel. 06.6869432
 DOMENICO DAL 1968 : via Satrico 21 – Tel. 06.70494602
 OSTERIA FERNANDA : via Ettore Rolli 1 – tel. 06.5894333
 OSTERIA LA GENSOLA : piazza della Gensola 15 – tel. 06.5816312
 RENATO E LUISA : via dei Barbieri 25 – tel. 06.6869660
 SORA LELLA :  via Ponte Quattro Capi 16 – tel. 06.6861601
 VECCHIA ROMA : via di Monte Testaccio 30 – tel. 06.5746318

Fonte: ilmessaggero.it

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=186943&sez=TOPTEN

 

3 Comments

  1. Adoro l’amatriciana 🙂 e a Roma mi piace moltissimo gustarla da Bucatino, in Via Luca della Robbia, 84, zona Testaccio.
    I bucatini, appunto ;)), non sono serviti in un semplice piatto fondo, bensì in una ciotola profonda che ti consente di isolarti dal mondo, mentre sei trasportato nell’oblio più recondito dal sapore così ricco di questa meravigliosa pietanza!
    L’amatriciana di Bucatino non ha pancetta nè guanciale, ma piccoli pezzetti di carne.
    Detto ciò, domani proverò la tua ricetta 🙂
    Un caro saluto!
    Valeria

    • Ciao Valeria! pensa che io abito a Roma ma non sono mai andata da Bucatino!! devo rimediare al più presto, grazie per la preziosa segnalazione!! Fammi sapere come ti viene e ricorda una cosa importante: la pasta deve terminare la sua cottura nel sugo, quindi scolala poco oltre metà cottura e finisci di cuocerla nel sugo a fuoco medio, e tieni da parte l’acqua di cottura della pasta perchè se il sugo si asciuga troppo puoi aggiungerne un pò. In questo modo l’amido che rilascerà la pasta la legherà al sugo e la pasta si insaporirà. un bacione!!

  2. sandra

    molto interessante me li scrivo, la ricetta è simile alla mia, ma io ci metto la cipolla!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

tre × tre =