Il casatiello per Pasqua

Il mio casatiello per Pasqua

Ingredienti

  • 700 gr di pasta per la pizza
  • 100 gr di puzzone Moena
  • 150 gr di asiago
  • 20 gr di pecorino
  • 100 grammi di corallina a cubetti
  • 150 gr di mortadella tritata
  • 70 gr di pancetta a cubetti
  • 2 uova sode
Dosi per:
8
Tempo:
1 ora + 3 ore per la lievitazione della pasta

Il casatiello è un piatto tipico della tradizione campana, più precisamente di quella napoletana, ed è un rustico composto da pasta di pane a forma di ciambellone che viene preparato nel periodo di Pasqua.

Per saperne di più: casatiello.

Io non ho origini napoletane, ma frequentando vari blog ho scoperto questa delizia ed ho deciso di preparare la mia versione, che quindi differisce da quello originale. Lo trovo una soluzione perfetta da portare ai pic-nic, per esempio a pasquetta, o anche da stuzzicare prima di iniziare a mangiare, per intrattenere gli ospiti.

Il mio casatiello ha come base la pasta della pizza, qui potete trovare la sua preparazione; dopo aver impastato dovete lasciare a riposo per due ore, per permettergli di lievitare.

Trascorse le due ore possiamo dedicarci alla farcitura del mio casatiello:

  • spolverizziamo di farina il piano di lavoro, prendiamo l’impasto, lavoriamolo ancora pochi secondi ma non troppo per non sgonfiare tutta la lievitazione, e poi stendiamolo in un rettangolo piuttosto lungo, il mio era di circa 40×65 centimetri.
  • Io non le ho aggiunte perchè lo preferisco senza, ma nella ricetta originale vanno inserite sopra il casatiello le uova, e se volete metterle allora dovete tagliare dal lato più stretto del rettangolo, una striscia di pasta, che andrà coperta con la pellicola per non farla asciugare troppo prima di usarla.
  • Adesso prendiamo il puzzone di Moena, l’asiago, il pecorino, e tagliamoli tutti a cubetti; uniamoli alla pancetta  a cubetti e distribuiamoli uniformemente sulla pasta.
  • Prendiamo ora i salumi: mortadella tritata e corallina a cubetti e disponiamoli sui formaggi appena messi sulla pasta.
  • Tritiamo infine le uova sode e distribuiamo anche esse sugli altri ingredienti.
  • Arrotoliamo per bene la pasta, lasciando prima uno spazio tutto intorno agli ingredienti per far in modo che quando chiuderemo il ciambellone la pasta potrà aderire e quindi sigillarsi bene; per chiudere il ciambellone dobbiamo prendere il lato più lungo, poi avvolgere bene il tutto fino a formare un lungo rotolo.
  • Prendiamo uno stampo per ciambellone, oliamolo ed adagiamoci il nostro rotolone, che andremo a chiudere inserendo le due estremità una nell’altra. Lasciamolo lievitare nel forno spento ancora per un’oretta, vedrete che si alzerà un pò.
  • Quando sarà lievitato è pronto per essere infornato; se avete deciso di aggiungere anche le uova questo è il momento di metterle sopra il casatiello e di fissarle con la pasta fatta a striscioline che in precedenza avevate messo nella carta velina per evitare che si seccasse. Ovviamente le uova devono essere lavate bene e poi asciugate.
  • Inforniamo il casatiello a 200 gradi in forno ventilato per 45 minuti.
    Il casatiello per Pasqua
    Il casatiello per Pasqua

    Ed ecco a voi una succulenta fetta del mio casatiello! 

    Il casatiello per Pasqua
    Il casatiello per Pasqua

    Fatemi sapere se vi piace questa versione!!

Seguimi!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

3 × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.