Castagnole soffici di ricotta

Castagnole soffici di ricotta

Dosi per:
circa 50 castagnole
Tempo:
1 ora e 45 minuti
Costo:
Medio

Le castagnole soffici di ricotta sono una gustosa alternativa alle classiche castagnole che vengono preparate nel periodo di Carnevale. Questa versione prevede nell’impasto l’aggiunta della ricotta che le rende morbidissime.

Vi sembrerà di mangiare una nuvoletta!

La preparazione è abbastanza facile, ma dovete prestare particolare attenzione a due fattori:

  1. La temperatura dell’olio: quando friggete le castagnole, l’olio deve essere ad una temperatura di 160 gradi, con la fiamma non troppo alta, perchè rischiate di bruciare la parte esterna e dentro invece non cuceranno per niente, e quindi rimarrà l’impasto crudo.
  2. Una volta cotte mettetele su un foglio di carta assorbente e giratele da tuttte le parti per far in modo che l’olio in eccesso venga assorbito, altrimenti rimarranno unte.

Ecco la lista degli ingredienti per le castagnole soffici di ricotta

  • 500 grammi di ricotta di mucca
  • 120 grammi di zucchero semolato
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 200 grammi di farina 00
  • 12 grammi di lievito a base di cremor tartaro 0 16 grammi di lievito per dolci
  • la scorza di un limone(non trattato) grattuggiata
  • scorzette piccole di 10 kumquat(non trattati)
  • metà bacca di vaniglia
  • Un litro di olio di semi di arachidi
  • Zucchero a velo

Attrezzatura

  • Uno sbattitore con le fruste Sbattitore con fruste

Procedimento

  1. Grattuggiamo la buccia del limone, solo la parte esterna perchè quella più interna bianca è molto amara.
  2. Prendiamo i kumquat, per chi non li conosce sono i mandarini piccoli, anche detti mandarini cinesiKumquat, mandarino cinese e togliamo loro la scorza, tagliandola poi a pezzettini piccoli.
  3. Tagliamo a metà la bacca di vaniglia ed estraiamo i semini.
  4. Prendiamo una ciotola capiente e mettiamo al suo interno:
    • lo zucchero setacciato
    • 2 uova, non tutte e 4, solo 2
    • le scorze del limone e dei kumquat
    • i semini della vaniglia
    • la ricotta ma non tutta, solo 250 grammi
  5. Iniziamo a lavorare il tutto con lo sbattitore con le fruste per 5 minuti a velocità 1. Lo sbattitore che ho utilizzato io è questo, con questo tipo di fruste Sbattitore con fruste
  6. Adesso aggiungiamo gli altri 250 grammi di ricotta e le altre 2 uova e lavoriamo ancora il composto con lo sbattitore sempre per 5 minuti a velocità 1.
  7. Uniamo la farina setacciata poca alla volta e la metà del lievito e continuiamo a mescolare con lo sbattitore fino a quando la farina si sarà amalgamata perfettamente al resto degli ingredienti.
  8. Copriamo il contenitore con la pellicola trasparente e mettiamolo in frigorifero per un’ora.
  9. Riprendiamo l’impasto delle castagnole dal frigorifero, aggiungiamo l’altra metà del lievito e mescoliamo bene con un cucchiaio.
  10. Mettiamo a scaldare l’olio per friggere e facciamo molta attenzione alla temperatura, non deve essere troppo alta, massimo 160 gradi. Se non avete il termometro potete mettere un pò di impasto nell’olio e se viene in superficie sfrigolando leggermente allora va bene.
  11. Per dosare le castagnole prendete due cucchiaini, con uno prendete un pò di impasto, pari a metà cucchiaino, con l’altro aiutate l’impasto a scendere nell’olio.
  12. Le castagnole devono cuocere da entrami i lati, e vedrete che appena le metterete nell’olio inizieranno a gonfiarsi e poi si gireranno da sole. Se non lo fanno, quando si saranno dorate nella parte immersa nell’olio, aiutatele voi a girarsi in modo che vengano dorate da entrambe le parti.
  13. Scoliamole per bene su carta assorbente per evitare che rimangano unte.
  14. Adesso facciamole intiepidire, per poi gustarle spolverizzate con zucchero a velo.

Castagnole soffici di ricotta serviteHo preso spunto per preparare le castagnole soffici di ricotta dal blog “Cucinar Cantando con Cesira“, se vuoi leggere la sua ricetta clicca qui.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

2 × cinque =