Lasagne al ragu’ di carne

Lasagne al ragu’ di carne

Dosi per:
6
Tempo:
5 ore
Costo:
Medio

Le lasagne al ragu’ sono un classico della tradizione italiana, il loro sapore dipende molto dalla qualità degli ingredienti del ragù di carne, che deve cuocere per almeno 4 ore.

Questa versione è molto ricca perchè prevede la realizzazione di 5 strati di condimento e 4 di lasagne, per cui la quantità di carne da impiegare nel ragù è abbondante; solitamente le preparo nella tiella di ceramica, ma mi trovo bene anche con le vaschette di alluminio.

Queste dosi sono per una vaschetta di alluminio per 6 persone.

Ingredienti per le lasagne al ragu

  • 250 grammi di lasagne all’uovo
  • 1 cipolla gialla grande oppure 2 piccole
  • 2 coste di sedano
  • 2 carote
  • 300 grammi di macinato di maiale
  • 300 grammi di macinato di manzo
  • 2 salsicce di prosciutto
  • 100 ml di brodo di carne se necessario
  • 150 grammi di besciamella
  • 250 grammi di fior di latte
  • 400 grammi di pomodori pelati
  • 4 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro
  • 100 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 1 bicchiere di vino rosso corposo, tipo Chianti
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale grosso
  • Pepe nero

Procedimento per le lasagne al ragu

  1. Tritiamo finemente sedano, carote e cipolle e mettiamo il tutto in una capiente pentola con un fondo di olio extra vergine d’oliva. Copriamo con il coperchio e facciamo ammorbidire.Soffritto lasagne al ragu
  2. Alziamo la fiamma e aggiungiamo il macinato di manzo, il macinato di maiale e le salsicce, deve essere tutta carne di ottima qualità. Le salsicce devono essere tirate fuori dal budello che le avvolge e sgranate con le mani. Facciamo prendere colore, e quando si sarà asciugata l’acqua che tira fuori la carne uniamo il bicchiere di vino rosso e facciamolo evaporare.
  3. Aggiungiamo i pelati, togliendo il picciolo del pomodoro, i 4 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro, poco sale grosso, pepe nero; abbassiamo la fiamma e copriamo con il coperchio. Se il sugo si asciuga dobbiamo aggiungere poco alla volta il brodo di carne, e tenere la fiamma in modo che ci sia sempre un leggero bollore. Deve cuocere per almeno 4 ore con il coperchio, io solitamente lo lascio 6 ore. Vi consiglio di iniziare a prepararlo il giorno prima, se per esempio volete servirle la domenica a pranzo allora inziate a cuocere il ragù il sabato alle 6, e fatelo cuocere per 3 ore. Poi spegnete e lasciatelo coperto fuori dal frigorifero. La mattina successiva fatelo cuocere ancora per 3 ore, io faccio sempre così ed è strepitoso.
  4. Quando sarà pronto il ragù potremo passare ad ungere la teglia o la vaschetta di alluminio con l’olio; aggiungiamo un cucchiaio di besciamella e 2 cucchiai di ragù. Copriamo con le lasagne, poi 4 cucchiai di ragù, uno di besciamella coprendo per bene tutto, specialmente gli angoli che altrimenti in cottura si seccheranno. Aggiungiamo anche qualche fettina di fior di latte tagliato molto sottile. Ripetiamo questa operazione per 4 strati: quindi in ogni strato metteremo:
    • 4 cucchiai di ragù
    • 1 cucchiaio di besciamella
    • qualche fettina di fior di latte
  5. A me piace molto alta, ma si possono fare anche 2 o 3 strati, le dosi sono perfette per fare 5 strati di sugo, 4 di lasagne. L’ultimo strato deve essere fatto con il ragù rimanente, circa 4 cucchiai, un cucchiaio di besciamella, qualche fettina di fior di latte e abbondante Parmigiano Reggiano.Lasagne al ragu prima di infornare
  6. Inforniamo a 200° per almeno 30 minuti, ma dobbiamo controllare bene la cottura, saranno pronte quando avranno un bel colorito e avranno formato sopra la crosticina. Prima di mangiarle facciamole riposare 10 minuti fuori dal forno.Lasagne al ragu pronte
  7. Se le mangiamo il giorno dopo sono ancora più buone.Lasagne al ragu servite

Varianti

  • La besciamella ha un sapore deciso, se volete renderla più delicata potete sostituirla completamente con il fior di latte, saranno più cremose e filanti, in questo caso la dose aumenta e occorreranno 400 grammi di fior di latte.
  • Si potrebbe aggiungere in ogni strato qualche ricciolo di burro per renderle più morbide, ma io non lo metto perchè appesantisce ancora di più il piatto che di per sè è già abbastanza sostanzioso.
  • Un’altra modifica che può essere fatta è inserire in ogni strato anche il parmigiano, ma la lasagna in questo modo assume un forte sapore di formaggio che non tutti gradiscono.

Conservazione

Le lasagne al ragu’ si conservano in frigorifero per massimo 2 giorni, oppure si possono congelare e consumare entro 3 mesi.

Seguimi!

3 Comments

  1. Troppo buoneeeeeeeeeee

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

11 − sei =