Panini con lievito madre all’olio extra vergine d’oliva

Panini con lievito madre all’olio extra vergine d’oliva

I panini con lievito madre sono facili da preparare, hanno il sapore del pane fatto in casa e vi conquisteranno con il loro sapore e con la loro morbidezza.

Richiedono solo un pò di pazienza per la lievitazione, ma il loro gusto vi ripagherà sicuramente, per non parlare del profumo che si diffonderà nella vostra casa.

Prima di tutto dobbiamo rinfrescare il lievito madre, per farlo potete leggere questo articolo: Come rinfrescare il lievito madre.

Se, come me, non potete rispettare i tempi del rinfresco perchè dopo 8 ore non siete a casa o non avete tempo per preparare l’impasto, allora potete fare così:

  1. Effettuate un rinfresco la sera e mettelo in frigorifero.
  2. Dopo 24 ore, quindi la sera dopo, il lievito sarà cresciuto notevolmente. Toglietelo dal frigorifero e lasciatelo per almeno un paio di ore a temperatura ambiente.
  3. Impastate per la preparazione che avete scelto.

Ingredienti

  • 250 ml di acqua tiepida
  • 110 gr di lievito madre da rinfrescare
  • 400 gr di farina 0 (zero) macinata a pietra
  • 1 cucchiaino di malto d’orzo
  • 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva più altri 5 cucchiaini per i panini da infornare
  • 1 cucchiaino di sale fino

Per la preparazione dei panini con lievito madre, procediamo così:

  1. Sciogliamo il cucchiaino di malto d’orzo in 250 ml di acqua tiepida, poi aggiungiamo i 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva e mescoliamo.
  2. Prendiamo il nostro lievito madre rinfrescato e uniamolo all’acqua con l’olio e il malto e cerchiamo di sciogliere il più possibile il lievito nell’acqua.
  3. Aggiungiamo adesso la farina setacciata e impastiamo fino a che sia morbido ed elastico. Se vedete che è troppo appiccicoso aggiungete un altro pò di farina, al contrario se è secco aggiungete un pò di acqua. Dobbiamo cercare di incorporare aria nell’impasto, e possiamo farlo prendendo i lembi e ripiegandoli verso il centro.
  4. Dopo aver ottenuto un impasto morbido ed elastico, mettiamolo a lievitare in una ciotola capiente ben oliata sulle pareti, in modo che non incontri ostacoli e  riesca a lievitare bene.
  5. Copriamo la ciotola con la pellicola trasparente, per evitare che si secchi la superficie, e mettiamo a lievitare in un posto al riparo da correnti. Io di solito lo metto nel forno spento. Deve lievitare per almeno 12 ore, dipende dalla forza del vostro lievito, sarà pronto quando sarà triplicato di volume.
  6. Prendiamo l’impasto che sarà gonfio e morbido per effetto della lievitazione, e preleviamo 4 o 5 panetti, diamogli la forma di un panino e disponiamoli su una leccarda foderata con carta forno.
  7. Lasciamo lievitare ancora 4 ore, anche questi panini dovranno aumentare di volume, quasi raddoppiare.
  8. Riprendiamo i panini e ungiamo la superficie con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva per ogni panino; distribuiamo bene l’olio con le mani. Inforniamo in forno statico già caldo a 200 gradi per 35 minuti.

Panini con lievito madre

 Questi panini hanno un sapore e un profumo che non troverete in nessuna panetteria.

Conservazione

I panini con lievito madre si conservano per 4 giorni circa in un sacchetto di carta o di cotone.

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

tredici − sei =