Come rinfrescare il lievito madre?

Come rinfrescare il lievito madre?

Ingredienti

  • Acqua
  • Farina macinata a pietra
Costo:
Basso

Il rinfresco del lievito madre deve essere effettuato ogni 48 ore se il lievito risiede a temperatura ambiente, altrimenti se lo mettiamo in frigorifero possiamo rinfrescarlo ogni 5-7 giorni.

Il rinfresco del lievito madre è molto semplice:

  1. Pesiamo il lievito;
  2. Aggiungiamo al lievito la quantità di acqua data dal suo peso diviso per due: per esempio se il lievito pesa 100 grammi aggiungerò 50 grammi di acqua, a temperatura ambiente;
  3. Sciogliamo il lievito nell’acqua;
  4. Aggiungiamo adesso la farina setacciata a pioggia, in quantità pari al peso del lievito madre e impastiamo solo fino a quando otterremo un panetto.

Mettiamo nuovamente il lievito nel barattolo e riponiamolo, in frigorifero o fuori.

Consigli

  • Per avere un buon lievito dobbiamo usare solo farina zero macinata a pietra; d’estate la farina deve essere conservata in frigorifero. Le farine industriali non vanno bene perchè non forniscono al lievito il nutrimento necessario.
  • Riponiamo sempre il lievito in un barattolo di vetro.
  • Non rinfreschiamo MAI il lievito in presenza di odori forti come quello della vernice, lo ucciderebbe all’istante!
  • Se decidiamo di tenerlo in frigorifero, dovremmo toglierlo e lasciarlo a temperatura ambiente almeno 3 ore prima del rinfresco. Dopo averlo rinfrescato si dovrebbero aspettare almeno 3 ore prima di rimetterlo in frigo, per renderlo più forte e più profumato, perchè il freddo rallenta tutti i processi.

Problemi e soluzioni

  • Troppo scuro: stiamo usando una farina troppo forte, in questo caso cambiarla e fare un rinfresco quotidiano per 3 giorni 

Forza farina

Fonte immagine: http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/files/2009/01/forza-farina-schema-2.jpg

  • Se è troppo acido o ha poca forza : intensificare i rinfreschi nei quali si dovrà mettere una quantità di farina superiore a quella prevista nei rinfreschi normali; se si usa una farina industriale abbandonarla e prenderne subito una di buona qualità macinata a pietra.
  • Se è appiccicoso: ridurre la quantità di acqua del rinfresco

Seguimi!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

sette + diciotto =