Spaghetti con bieta e pangrattato cotto

Spaghetti con bieta e pangrattato cotto

Ingredienti

  • 800 grammi di bieta
  • 320 grammi di spaghetti
  • 5 cucchiai di pangrattato
  • peperoncino
  • due spicchi d'aglio
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Sale
Dosi per:
4
Tempo:
30 minuti

Le verdure in foglia come gli spinaci e la bieta di solito vengono cotti in acqua bollente, ma, come ho detto altre volte, in questo modo si perdono tante delle loro caratteristiche nutritive. Un’altra cosa che vi sconsiglio di fare è tenerle troppo tempo in frigorifero, anche due giorni sono troppi, perchè il freddo non le aiuta e perdereste anche in questo caso tante delle loro proprietà.

Questo è un elenco delle informazioni nutrizionali:

Informazioni nutrizionali bieta
Informazioni nutrizionali bieta

Fonte: wikipedia.

Ma torniamo alla ricetta di oggi. Per pulire la bieta io vi consiglio di lavarla bene, ma non tenetela a mollo troppo tempo in acqua, sempre per lo stesso motivo, perderebbe molte delle sue proprietà e ve ne potete accorgere perchè dopo poco l’acqua diventa verde!

Preparazione degli spaghetti con bieta e pangrattato cotto.

Spaghetti con bieta e pangrattato cotto
Spaghetti con bieta e pangrattato cotto
  • Prendiamo la bieta pulita, scoliamola e mettiamola in uno scolapasta, prendiamo un pò di foglie e tagliamole a metà e poi ancora a metà, poi prendiamo un tegame e mettiamo 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva, due spicchi di aglio tagliati a metà e un pò di peperoncino.
  • Mettiamo sul fuoco la casseruola con l’acqua per cuocere la pasta.
  • Facciamo soffriggere inclinando leggermente il tegame in modo che l’aglio riesca a immergersi nell’olio, e facciamolo diventare ambrato ma stiamo attenti a non bruciarlo! Anche il peperoncino non deve bruciarsi, per facilità possiamo regolare la fiamma non troppo alta. Poi possiamo aggiungere la bieta tagliuzzata precedentemente, poco sale, che farà perdere un pò di acqua alla bieta in cottura. Lasciamo cuocere a fuoco basso finchè l’acqua di cottura si sarà asciugata un pò. La bieta dovrà ammosciarsi e diventare di un colore verde scuro.
  • Nel frattempo prendiamo una padella antiaderente e cuociamo il pangrattato: è facilissimo, basta mettere un filo d’olio extra vergine d’oliva nella padella e spolverare sopra il pangrattato, poi farlo cuocere a fuoco medio finchè diventa di un colore scuro e si addensa avendo la consistenza della granella.
  • Scoliamo la pasta molto al dente, perchè termineremo la sua cottura mantecandola nella padella con la bieta per 2 minuti, senza aggiungere però il pangrattato che deve rimanere croccante e che verrà aggiunto solo alla fine, quando impiatteremo con un filo d’olio a crudo e toglieremo gli spicchi d’aglio.
Spaghetti con bieta e pangrattato cotto
Spaghetti con bieta e pangrattato cotto

Varianti

  • A me non piacciono, ma se volete arricchire ulteriormente il piatto potete aggiungere qualche filetto di acciuga in fase di cottura della bieta, ma in questo caso non aggiungete il sale!
  • Un metodo alternativo di cottura è quello di lessare la bieta e poi utilizzare l’acqua di cottura per bollire la pasta; in questo caso dovete far cuocere la bieta in padella per pochi minuti, e poi proseguire con la ricetta.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

quattro × 3 =