Pane sciapo, senza sale ma leggero, gustoso e pratico

Il pane sciapo è anche conosciuto come pane toscano o pane sciocco, la sua caratteristica è la totale mancanza di sale.

Questa caratteristica però non influisce sul suo gusto ma anzi ci aiuta a mangiare in modo più salutare.

Pane sciapo toscano

Oggi infatti troppi alimenti, soprattutto quelli industriali, esagerano con la quantità di sale, andando a compromettere la nostra salute. Con questa ricetta farete stare bene voi e i vostri familiari, e non sarà troppo impegnativa. Con la giusta organizzazione e un pò di tempo a disposizione non lo comprerete più.

Tempo: almeno 4 ore compresa lievitazione Difficoltà: media Costo: economico Porzioni: una pagnotta da mezzo Kg Procedimento Bimby: Si

Inoltre un altro suo pregio è la quantità di lievito, solo 1 grammo!

Vi faccio anche notare il notevole risparmio economico, il pane sciapo ha solo tre ingredienti, andiamo a vedere quali sono:

Ingredienti per una pagnotta da mezzo kg

  • 1 g di lievito di birra fresco
  • 225g di acqua a temperatura ambiente(100g per la biga+125g per l’impasto)
  • 420g di farina 0(170g per la biga+250g per l’impasto)

Un altra sua caratteristica è la praticità, io solitamente mi organizo così:

  • La sera preparo la biga e la lascio riposare tutta la notte.
  • La mattina impasto e inforno.
  • A pranzo mangio il pane caldo, uno dei piaceri della vita.

Procedimento per la biga

  1. Prendiamo una ciotola e sciogliamo il lievito in 100 gr di acqua.
  2. Aggiungiamo 170 gr di farina e mescoliamo. Copriamo la ciotola con pellicola e lasciamo a temperatura ambiente per 12 ore.

Bimby

  1. Mettiamo nel boccale 100 grammi di acqua a temperatura ambiente e 1 grammo di lievito di birra fresco.
  2. Mescoliamo: 30 sec./vel. 3.
  3. Aggiungiamo 170 grammi di farina 0 e impastiamo: Spiga 2 minuti.
  4. Lasciamo il coperchio ed il misurino e spegniamo il Bimby. Lasciamo riposare per 12 ore.

Procedimento per l’impasto del pane sciapo

  1. Riprendiamo la biga ed aggiungiamo
    • 125 grammi di acqua
    • 250 grammi di farina 0.
  2.  Impastiamo con cura e lasciamo a lievitare in una ciotola coperta con pellicola per almeno 4 ore, l’impasto dovrà raddoppiare. Per comodità possiamo mettere l’impasto direttamente sulla placca del forno, in modo da non spostare l’impasto quando andremo ad infornare per non deformarlo. Se volete potete anche dotarvi di strumenti adatti alla cottura del pane in forno, potete per esempio seguire questi suggerimenti: Pentole per il pane. Inoltre consiglio di mettere sulla placca del forno una spolverata di farina di semola rimacinata oppure un foglio di carta forno prima di adagiare l’impasto.
  3. Quando l’impasto sarà lievitato per bene, preriscaldiamo il forno a 200 gradi statico.
  4. Posizionare l’impasto, se non l’avete fatto al punto 2, sulla placca del forno spolverata con farina di semola rimacinata o carta forno.
  5. Quando il forno avrà raggiunto la temperaura di 200 gradi inforniamo nella parte bassa del forno per 30 minuti.
  6. Senza spegnere il forno togliamo la placca e posizioniamo la placca sulla grata e cuociamo per altri 15 minuti fino a che sarà dorata.
  7. Togliamo il pane sciapo dal forno e lasciamolo raffreddare su una gratella.

Bimby(necessarie anche 10 gocce di limone)

  1. Accendiamo il Bimby e controlliamo la biga, dovrà essere leggermente cresciuta con qualche bolla in superficie.
  2. Aggiungiamo 125 grammi di acqua e 250 grammi di farina 0.
  3. Impastiamo: Spiga 3 minuti.
  4. Prendiamo il recipiente del Varoma e rivestiamolo molto bene con la carta forno, mettendo alla base la farfalla. Questa fase è molto importante perchè l’impasto non dovrà attaccarsi alle pareti del recipiente, altrimenti si deformerà quando andremo a trasferirlo sulla placca del forno.
  5. Trasferiamo l’impasto nel recipiente del varoma foderato, copriamo con il coperchio e mettiamo da parte.
  6. Puliamo il boccale: inseriamo 1 litro di acqua e impostiamo: Pulizia->Impasto(Modalità Bimby TM6).
  7. Svuotiamo il boccale.
  8. Fermentazione (Modalità Bimby TM6): mettiamo nel boccale 250 gr di acqua, 10 gocce di limone, posizioniamo il varoma e impostiamo la Fermentazione per 3 ore a 50 gradi. 
  9. Preriscaldiamo il forno a 200 gradi statico.
  10. Con molta attenzione facciamo scivolare l’impasto con la carta forno sulla placca facendo attenzione a non deformarla.
  11. Cucociamo nella parte bassa del forno per 30 minuti.
  12. Senza spegnere il forno togliamo la placca e posizioniamo la placca sulla grata e cuociamo per altri 15 minuti fino a che sarà dorata.
  13. Togliamo il pane sciapo dal forno e lasciamolo raffreddare su una gratella.

Consigli per la conservazione del pane sciapo

  • Il pane sciapo si mantiene fragrante per 2 giorni al massimo, conservato in un sacchetto di cotone o di carta per pane.
  • Io solitamente lo taglio a fette quando è freddo e lo congelo. Per consumarlo basta tirare fuori le fette mezz’ora prima di mangiarle oppure metterle direttamente nel tostapane appena tirate fuori dal freezer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.